Malformazioni congenite

Tutte le anomalie e le patologie presenti alla nascita si definiscono congenite.
Le malformazioni congenite sono alterazioni anatomiche di organi e strutture fetali, causate da errori nel normale sviluppo prenatale.


MALFORMAZIONI DELLA MANO E DEL PIEDE

Sono malformazioni congenite di varia complessità, che in alcuni casi devono essere trattate entro 1 anno di età, mentre in altri casi è possibile programmare il trattamento in età successive, a seconda del difetto osservato.

Sindattilia

Polidattilia

MALFORMAZIONI CRANIOFACCIALI

Appendici e fistole preauricolari e del collo

Orecchio prominente e altre malformazioni del padiglione auricolare

Si tratta comunemente del cosiddetto “orecchio a sventola” e meno frequentemente di malformazioni più complesse del padiglione auricolare, che si possono trattare intorno ai 3-4 anni di età.

Labiopalatoschisi

Malformazione facciale che può interessare isolatamente il labbro o il palato, oppure avere varia estensione, fino a coinvolgere complessivamente naso, labbro, arcata alveolare e palato. Il bambino deve essere seguito fin dalla nascita, assicurando una assistenza multispecialistica. Il trattamento chirurgico è personalizzato, dipendendo dalla forma, ma generalmente inizia a 3 mesi con la correzione del labbro e del palato posteriore, per poi proseguire in diversi stadi e sempre con assistenza multispecialistica

 

 


Sindromi craniofacciali

Sono malformazioni complesse che interessano spesso, oltre alla faccia, anche la scatola cranica. Richiedono un trattamento in diversi stadi e multispecialistico che coinvolge, oltre al chirurgo plastico, anche il chirurgo maxillofacciale e il neurochirurgo