Malformazioni Congenite

Malformazioni congenite Tutte le anomalie e le patologie presenti alla nascita si definiscono congenite.
Le malformazioni congenite sono alterazioni anatomiche di organi e strutture fetali, causate da errori nel normale sviluppo prenatale.

MALFORMAZIONI DELLA MANO E DEL PIEDE
Sono malformazioni congenite di varia complessità, che in alcuni casi devono essere trattate entro 1 anno di età, mentre in altri casi è possibile programmare il trattamento in età successive, a seconda del difetto osservato.

Sindattilia

Polidattilia

MALFORMAZIONI CRANIOFACCIALI

Appendici e fistole preauricolari e del collo

Orecchio prominente e altre malformazioni del padiglione auricolare

Si tratta comunemente del cosiddetto “orecchio a sventola” e meno frequentemente di malformazioni più complesse del padiglione auricolare, che si possono trattare intorno ai 3-4 anni di età.

Labiopalatoschisi

Malformazione facciale che può interessare isolatamente il labbro o il palato, oppure avere varia estensione, fino a coinvolgere complessivamente naso, labbro, arcata alveolare e palato. Il bambino deve essere seguito fin dalla nascita, assicurando una assistenza multispecialistica. Il trattamento chirurgico è personalizzato, dipendendo dalla forma, ma generalmente inizia a 3 mesi con la correzione del labbro, per poi proseguire in diversi stadi e sempre con assistenza multispecialistica

 

 

Sindromi craniofacciali

Sono malformazioni complesse che interessano spesso, oltre alla faccia, anche la scatola cranica. Richiedono un trattamento in diversi stadi e multispecialistico che coinvolge, oltre al chirurgo plastico, anche il chirurgo maxillofacciale e il neurochirurgo.

 

MALFORMAZIONI VISCERALI

Tutti gli organi e apparati possono essere coinvolti da malformazioni congenite.

Molte di queste, sospettate o diagnosticate in utero oppure osservate alla nascita, possono richiedere un trattamento chirurgico urgente, alcune volte immediato, altre volte differibile di poche ore, mentre in altri casi il prboblema si può monitorare fino ad epoca più tardiva.

Si riportano a scopo esemplificativo alcune malformazioni degli organi interni di più comune riscontro  nell’attività di chirurgia neonatale.

  • Atresia esofagea
  • Atresia duodenale
  • Atresia digiuno-ileale
  • Malrotazione intestinale                    
  • Cisti e duplicazioni intestinali
  • Difetti della parete addominale: Onfalocele e Gastroschisi
  • Malformazioni anorettali
  • Megacolon agangliare o Malattia di Hirschsprung
  • Malformazioni dell'apparato urogenitale